PASTICCERIA SAL DE RISO – Campania

Pasticceria Sal De Riso-dolci-amalfi-minoriTra i riconoscimenti ottenuti da Sal De Riso vi è la medaglia d’Oro per presentazione artistica del 1997 a Rimini, in seguito ha lavorato per realizzare il babà più lungo del mondo di 319,5 metri che ha portato a Piano di Sorrento, inoltre ha rappresentato la nazione italiana alla manifestazione “Stravaganza Mediterranea” di Montecarlo preparando dei dolci per il Principe Ranieri; nel 1998 Sal De Riso ha vinto un’altra medaglia d’Oro per il dolce d’Amalfi che è diventato il dolce dell’Accademia dei Maestri Pasticceri Italiani, a Vincenza invece ha vinto la medaglia d’Oro per il migliore panettone gastronomico (battendo i colleghi milanesi).

L’arte di Sal De Riso si esprime al massimo in opere di grandi dimensioni come la torta più grande del mondo a forma di piramide dal peso di 500 kg.Pasticceria Sal De Riso-dolci-amalfi-minori

Ma non finisce qui, perché Sal De Riso, il “Re delle Torte” è anche il “Re di Expo Sapori”, nel 2003 ha ottenuto un riconoscimento per il miglior dolce tipico italiano, mentre l’anno successivo, la sua torta “Ricotta e pere” è stata premiata con la menzione speciale.

La produzione di Sal De Riso non si ferma alla pasticceria, a Tramonti ha aperto un laboratorio artigianale nel quale ha prodotto il miglior olio extravergine di oliva, “Ampolla d’oro” a Siena nel 2007.

Recentemente, nel 2015, Salvatore De Riso ha vinto il premio “Re Panettone”, affermandosi ancora una volta sulla ribalta nazionale e sdoganando lo stereotipo secondo cui il dolce sia una prerogativa soltanto del Nord Italia.
sal-de-riso-panettoneIl riconoscimento più importante è impresso nel suo cuore. In occasione del Giubileo del 2000, Sal De Riso ha preparato una torta, “Oro Puro”, grazie alla quale ha potuto incontrare Papa Giovanni Paolo II in udienza privata.
Proprio la sera prima, la moglie Anna gli aveva detto di essere incinta, qualche mese dopo sarebbe arrivata Anastasia la primogenita, e qualche anno fa a completare il quadro famigliare si è aggiunto Antonio.
Un’altra curiosità sulla vita privata di Sal De Riso riguarda il rapporto con Anna, che ha conquistato con la “Delizia al limone”. Lei, romana, è rimasta accanto a lui a Minori, e oggi è il suo alter ego dal punto di vista professionale.
Salvatore De Riso partecipa abitualmente alla trasmissione televisiva “La Prova del Cuoco” condotta da Antonella Clerici: tramite il piccolo schermo ha conquistato il pubblico da casa con la sua simpatia e quello in studio con le sue deliziose creazioni semplici e che ricordano l’infanzia con il limone protagonista indiscusso, infatti è il Presidente del Consorzio di Tutela del Limone di Amalfi.pasticceria-sal-de-riso-1

Il miglior ritratto del pasticcere è stato fatto proprio dalla conduttrice che ha detto: «Dovessi fare a parole un ritratto di Salvatore, lo descriverei come un uomo di Costiera forte, sapiente e tenace. Un pasticcere nel senso pieno del termine, che puoi immaginare come un personaggio fantastico di una favola per bambini o come protagonista assoluto di moderni symposium sulle tecniche più evolute dell’arte in cui eccelle».