Antonio Sorrentino

 

Nato a Torre del Greco da una famiglia partenopea di Chef tra cui in primis suo padre Aniello, primo grande maestro di vita e di professione.

Una vita tra sport e cucina, quella di Antonio Sorrentino. Il rugby è stato fin da giovane la sua passione, così come la conoscenza di quei mari che ha poi riversato nella propria cucina. Comincia a Castello de Vita e Villa Marinella a Posillipo, per poi uscire dai confini italiani e recarsi in importanti ristoranti del Nord Europa e in giro per il mondo tra Danimarca, Germania, Inghilterra, Stati Uniti e Brasile a contatto con diversi chef internazionali.

Un grande Artista che si destreggia con abilità giocando con i prodotti della Sua amata terra d’origine partenopea, integrandoli, mixandoli e combinandoli con quelli di tutto il mondo; niente limiti, niente scrupoli, osa, cambia, tenta. Un crescendo costante di approvazioni, consensi e sorrisi da parte dei commensali è per lui il regalo più grande. La sua cucina valorizza le materie prime del territorio, il chilometro zero e il pieno rispetto della stagionalità, con uno stile che predilige da una parte le emozioni, dall’altra l’equilibrio, senza mai togliere nulla al gusto più autentico. Ispirato dalla tradizione e dalla semplicità dei sapori di casa, propone una cucina mai banale, sempre sorprendente, caratterizzata dall’utilizzo di materie prime d’eccellenza in un armoniosa fusione tra il passato ed il presente per una cucina mediterraneo-creativa frizzante ed emozionante con cui portare avanti la tradizione, ma con un pizzico di innovazione.